Il gusto per l’eccezionale

passeroIn televisione trasmettono l’ennesimo programma sugli animali. Questa volta sono di scena i calamari giganti, bestie che vivono negli abissi marini e che possono raggiungere dimensioni impressionanti. Anche qui si parla sempre e solo di vip. Negli anni avrò guardato un’infinità di documentari sugli squali bianchi, le tigri del bengala, le orche marine, i coccodrilli, gli orsi polari, le anaconde, i condor, le vedove nere, creature che probabilmente non vedrò mai in vita mia, se non in qualche zoo o acquario, e mai niente sui passeri, che incontro quasi quotidianamente. Il gusto per l’eccezionale è il crisma della mediocrità. Sarà per questo che mi piace Leopardi.

2 Risposte to “Il gusto per l’eccezionale”

  1. cuore blu Says:

    oggi ho passato tre o quattro ore a leggere il tuo blog, da cima a fondo. quando non mancavano più che una manciata di giorni ho rallentato il ritmo, come quando si rallenta il bacino perché non finisca troppo in fretta.

  2. sergiogarufi Says:

    grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: