Lo Strega a Scarpa

scarpaHo finito da poco di leggere Stabat mater, di Tiziano Scarpa, un libro originale, profondo, deliziosamente inattuale, diverso da tutti i suoi precedenti e da quanto viene pubblicato oggigiorno. Lui è uno dei talenti letterari più versatili che conosca, pur rimanendo fedele alle ossessioni di sempre: il corpo e la lingua. Sul giornale di ieri si diceva che Einaudi vuole candidarlo allo Strega in sostituzione di Del Giudice. Spero che lo vinca, e non solo perché lo merita. Sarebbe l’occasione giusta per farsi conoscere dal grande pubblico, e forse pure per smetterla una buona volta con il complesso del secondo, come quando fa il Sancho Panza di Moresco (e purtroppo l’iconografia corrisponde).

5 Risposte to “Lo Strega a Scarpa”

  1. Tiziano Scarpa Says:

    Grazie Sergio, della lettura e degli auguri. Il Sancho Panza lo farei molto volentieri per Moresco, sarebbe un onore. Quanto all’iconografia, noto che sei rimasto a un paio di foto di quando smisi di fumare, che come succede a tutti in questi casi provoca un po’ di gonfiore transitorio. Si vede che non ci incontriamo da un bel po’ di anni!🙂

  2. sergiogarufi Says:

    Era solo l’invidia di noi “normali”, che continuando a fumare ingrassiamo pure. Se oltre che così bravo sei pure bello a noi che rimane da fare?
    Ad ogni modo, per “l’iconografia corrisponde” pensavo soprattutto all’emaciato e pallido Moresco come “il cavaliere della triste figura”🙂

  3. Tiziano Scarpa Says:

    Lo spero! Va bene avere la guancia un po’ polposa, è nel dna famigliare, e la crapa tonda causa suicidio collettivo dei crini, ma per ora la sfericità corporea di Sancho credo sia una conquista ancora da raggiungere. Su Moresco-Chisciotte, mi pare di ricordare un vecchio pezzo di Berardinelli che lo descriveva come un hidalgo.

  4. sergio pasquandrea Says:

    Il libro di Scarpa, da appassionato di musica barocca, mi incuriosisce. Oltretutto mi ricorda un racconto di Anna Banti che mi è sempre piaciuto molto, “Lavinia fuggita”.
    Appena finisco di leggere il Don Chisciotte (per l’appunto…) ci faccio un pensierino.

  5. sergiogarufi Says:

    ciao sergio, leggilo, vedrai che non ti deluderà.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: