Le beffe dell’inconscio

oscarIeri mattina mi sono svegliato con una spessa inquietudine. Avevo sognato di essere alla cerimonia degli Oscar, dove venivo premiato come miglior attore non protagonista della mia vita.

5 Risposte to “Le beffe dell’inconscio”

  1. elena Says:

    Accidenti.
    Aspettiamo il prossimo sogno per sapere chi invece ha preso il premio per il miglior attore (della tua vita)..😉

  2. Luca Tassinari Says:

    Questa è degna di Manganelli!

  3. sergiogarufi Says:

    ciao elena, temo che aspetterai a lungo allora, non si presenterà nessuno🙂
    ciao luca, grazie, magari fosse così…:-)

  4. Luca Tassinari Says:

    Be’, azzeccare un bel paradosso non è facile, quindi il paragone nobile è d’obbligo. A me ha ricordato il portentoso “io credo in Dio, ma Dio è ateo”, che Manganelli mise in bocca al demonio in uno dei suoi dialoghi teatrali. Ma anche il celeberrimo “non frequenterei mai un club che mi accettasse come socio” di Woody Allen, se il manga ti sembra un paragone eccessivo😉

  5. gianni biondillo Says:

    Non era di W.Allen ma di G.Marx.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: