Il Palio dello Strega

palioNell’ultima edizione del Premio Goncourt i finalisti erano tutti autori di editori medio-piccoli. Le grandi case editrici come Gallimard, Folio o Grasset sono rimaste escluse. Perché da noi questo è inconcepibile? Perché lo Strega, in 66 edizioni, è stato assegnato 24 volte a Mondadori, 12 a Rizzoli, 11 a Einaudi, 9 a Bompiani e le briciole spartite tra Feltrinelli e Garzanti? Perché da noi i premi letterari sono come il Palio di Siena, in cui più che i fantini (gli autori) contano i cavalli (gli editori), tant’è che potrebbero vincere anche da soli.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: