Archive for agosto 2014

I ringraziamenti sul Fatto quotidiano

agosto 30, 2014

fattoq

Annunci

I ringraziamenti su Vanity fair

agosto 30, 2014

 vanity fair

due parole sul titolo

agosto 23, 2014

pietro bemboIl titolo originario del mio secondo romanzo era Le corrispondenze, e difatti così era annunciato in diversi siti di prenotazione per l’acquisto. E’ rimasto quello fino all’ultimo, quando ho consegnato il libro all’editore. Faceva riferimento a tante cose: l’epistolario che il protagonista traduce, ma anche gli amori non corrisposti, le corrispondenze fra le lettere e i numeri, le corrispondances della metropolitana parigina… Quando ho consegnato il libro l’editore mi ha detto che trovava quel titolo un po’ opaco, e mi ha chiesto di proporgli qualche alternativa. Non sono sicuro che fosse opaco, e forse se mi fossi impuntato sarebbe rimasto quello, ad ogni modo proposi Il superlativo di amare, che può piacere o meno ma non è sicuramente opaco, e questo fu accettato subito. Era tratto da un dialogo fra il protagonista e il suo migliore amico, due personaggi uniti da un’affettuosa rivalità, una sorta di Gismondo e Perottino che ragionano spesso d’amore e di letture con punti di vista profondamente diversi. In fondo, come negli Asolani di Pietro Bembo, il gioco delle corrispondenze rimandava alla natura dolorosa dell’amore, al nesso inesorabile fra amare e amaro.

   “Sì come questa parola è universale, lasciato da parte alquanto il particolare di quello amore, del quale nelle canzoni delle fanciulle si ragiona, et de gli universali favellando, dico che niuna qualità, niuna maniera è di dolore nella vita de gli huomini, che d’amore, sì come fiume da suo fonte, non si derivi“.

Il mio secondo libro

agosto 8, 2014

grassieQueste sono le copie staffetta del mio secondo libro, scritto in collaborazione con Carolina Cutolo. Uscirà in libreria il 29 agosto, e ha l’onore di una prefazione di Stefano Bartezzaghi e di un contributo di Umberto Eco.

Il superlativo di amare

agosto 7, 2014

superlIl 4 settembre esce il mio secondo romanzo, Il superlativo di amare, edito da Ponte alle Grazie. L’immagine in copertina è di Lorenzo Mattotti.