solchi

solc

“Le mutandine nun ereno insanguinate: lasciaveno scoperti li due tratti delle cosce, come du anelli de pelle: fino a le calze, d’un biondo lucido. La solcatura del sesso… pareva d’esse a Ostia d’estate o ar Forte de Marmo de Viareggio, quanno so’ sdraiate nella rena a cocese, che te fanno vede tutto quello che vonno” (Carlo Emilio Gadda, Pasticciaccio)

Tag:

3 Risposte to “solchi”

  1. kiko Says:

    (Gadda) meraviglioso…

  2. sergiogarufi Says:

    poi è meraviglioso l’accostamento fra la posizione del cadavere e quella provocatoria delle bagnanti…

  3. acabarra59 Says:

    “ Giovedì 23 settembre 2004 – « Gadda ci cova » (Titolo di un articoletto a firma Piero Capello, in «La Notte», 23 maggio 1963) (« La sua faccia è quella di un uomo d’altri tempi, una faccia dalle guance scavate, due solchi che scendono ai lati della bocca e si perdono su un mento che è un monumento di amarezza, di orgoglio deluso, d’infelicità senza aggettivi. Mezzo Hitchcock e mezzo Pella, con in più – a differenza dei due – uno sguardo perennemente interrogativo, a volte arrogante, a volte commovente. Poche parole, un gesto riluttante a entrare, a guardare intorno a tavoli coperti di fogli di giornale, i libri accatastati in un angolo, un paralume sbilenco. La casa di uno che sta per partire e ha ricoperto alla bell’e meglio poltrone e mobili. Una voce profonda, svogliata, il tono di chi pensa a un educato modo di congedo. ») “.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: