l’arte democratica

ch

Alla fine ci siamo andati anche noi sui moli colorati, in mezzo a migliaia di curiosi e sotto un solleone feroce, dopo esserci smazzati mille km di autostrade in 24 ore e poco prima che si sbaraccasse tutto, perché le opere di Christo possono dirsi compiute solo quando cessano di esistere. Non abbiamo fatto code ma c’era una grande ressa, e la cosa non ci disturbava affatto, la folla faceva parte dell’opera, ne era l’anima, non la animava soltanto. Lui gioca sempre con questi paradossi: la rivelazione attraverso l’occultamento, i monumenti temporanei, nascondere e insieme rendere accessibile uno spazio, l’arte democratica…E poi mi piace perché ti smuove, devi spostarti per vederlo e viverlo, andare fino a quel remoto laghetto e camminarci sopra. È il movimento l’essenza della sua vita e della sua concezione estetica. Lo capii a Lugano, nel marzo 2006, all’inaugurazione della sua mostra al Museo d’arte moderna. Lì seppi che era nato nella Bulgaria comunista ma presto si era spostato a Praga, poi Vienna, Ginevra e Parigi, dove gli fu assegnato lo status di apolide. Nell’esposizione svizzera, oltre ai progetti – ciò che resta delle sue opere ed anche la fonte del suo finanziamento – vidi i piccoli oggetti imballati che realizzò all’inizio, come una sedia avvolta dal pluriball, le tipiche cose dei traslochi. Ma Christo non è semplicemente l’apolide che canta il suo esilio intellettuale a New York, nella patria dei senza patria, dove infine è approdato, bensì un cartografo cosmopolita e irriverente, e il lago d’Iseo è solo la tappa più recente del suo vagabondare artistico, e spero non l’ultima.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: