Ubiquità

GuidoriccioDaFogliano

Da un po’ di tempo a questa parte vado più spesso in Spagna, in media ogni due mesi. Mi alterno coi fratelli, teniamo compagnia a mia madre che non sta bene. Alla mia età sono i genitori ad aver bisogno dell’aiuto dei figli, sempre che siano ancora vivi. Quando vado a trovarla sto pochi giorni, gli impegni di Roma non mi consentono di restare di più. L’ideale sarebbe che mia madre vivesse vicino a me, ma l’ideale non me lo posso permettere. E così, ogni volta che torno in Italia, e all’aeroporto El Prat chiamano il mio volo “con destino Roma“, mi sento un po’ come Guidoriccio da Fogliano, in bilico fra due paesi, e finisce che invidio l’unico attributo veramente desiderabile di Dio: l’ubiquità. Sapere che la mia vita a Roma la pago al prezzo della mia non vita a Barcellona è sempre più pesante.

Tag:

4 Risposte to “Ubiquità”

  1. acabarra59 Says:

    “ Sabato 26 dicembre 2015 – Curiosità: sulla parete della stanza della piccola figlia di Rhett [*] c’è un dipinto che è, evidentemente, una rielaborazione del Guidoriccio di Simone Martini nel Palazzo Pubblico di Siena. “ [*] GWTW, Fleming, 1939.

  2. Daniela Says:

    la vita è una continua rinuncia a meno che non si sia straricchi ci si accontenta di compromessi che alla lunga diventano pesanti. Ti auguro di alleggerire in futuro questi tuoi crucci anche se non sarà proprio il dono dell’ubiquità🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: