il marchesato del grillo

giorgia-meloni

Lo slogan più divertente delle scorse elezioni cittadine a Roma era quello di Giorgia Meloni. Era una specie di paradosso, come se a Londra un candidato sindaco avesse promesso che con la sua elezione avrebbe smesso di piovere. Ma poi era assurdo anche perché controproducente, nessun elettore romano avrebbe votato per un programma del genere. Qui la correttezza sembra sinonimo di dabbenaggine, e molti sono convinti di essere il marchese del Grillo redivivo, quello che a chi denunciava un’ingiustizia rispondeva: “Io so’ io e voi non siete un cazzo“.

Tag: ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: