smarrimenti creativi

larreta

A detta di Adolfo Bioy Casares, “Enrique Larreta aveva un’intelligenza tanto vivace che non gli permetteva di leggere; ogni frase gli suggeriva un’infinità di idee e immagini e lui, smarrito nei mondi creati dalla sua mente, perdeva il filo della lettura“.

Annunci

Tag: ,

Una Risposta to “smarrimenti creativi”

  1. acabarra59 Says:

    “ Sabato 11 luglio 1998 – « New York era uno spazio inesauribile, un labirinto che si snodava infinito sotto i suoi passi e nel quale, ogni volta, anche senza spingersi troppo lontano dai paraggi ben noti di casa propria, veniva sopraffatto da un senso di totale smarrimento: perso, alla fine, non solo nella città, ma anche dentro di sé. Ogni volta che partiva in questo modo alla ventura, era come se lasciasse indietro se stesso per abbandonarsi interamente al continuo fluire nelle strade, restringendo passivamente il proprio io alla funzione dello sguardo, sottraendosi finalmente all’obbligo di pensare, e ciò, più di ogni altra cosa, gli infondeva una sensazione di pace, di salutare vuoto dello spirito. Il mondo esisteva solo fuori, attorno, davanti, e mutava con un ritmo talmente incalzante che gli era impossibile soffermare a lungo l’attenzione sulle singole cose. L’essenza di tutto era il movimento, il vero atto di mettere un piede davanti all’altro, lasciandosi sospingere in avanti dal proprio corpo. Vagando senza meta, ogni luogo finiva per essere uguale all’altro, e non aveva più importanza sapere dove si trovasse. Anzi, le passeggiate ideali erano quelle in cui non riusciva più a stabilire dove fosse. E questa, in fin dei conti, era la sua massima ambizione: non sapere più nulla di nulla. New York era per l’appunto il nulla che egli si era costruito intorno, che mai più avrebbe voluto lasciare. » (Paul Auster, La trilogia di New York, 1985 [1987]) “.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: