Archive for febbraio 2017

il taccuino di Giacometti

febbraio 18, 2017

taccuino

La quotidianità eccezionale di un genio. Mercoledì telefonare a Picasso. Brassai. Dalì. Rifare testa. Photographia della favola del Minotauro. (dalla mostra Picasso-Giacometti a Parigi)

Annunci

ufficio di collocamento

febbraio 17, 2017

comod

Collocare i volumi in ambienti domestici affini: i cataloghi d’arte sul tavolino del salotto, la saggistica in studio, i gialli in camera da letto, l’uomo senza qualità in perenne attesa sul comodino, i classici in soffitta, i fumetti in cantina, la poesia in bagno…

scambi

febbraio 16, 2017

la-tartelette-feuilletee-aux-pommes

Per una  tartelette aux pommes della pasticceria Paul in rue de Seine cedo l’opera omnia di un bestsellerista italiano a scelta. Anche due. Anche due di due.

il money pride

febbraio 16, 2017

Gala de la Croix-Rouge monegasque 2016

Tranne rare eccezioni, in genere le grandi ricchezze si ottengono con l’egoismo e producono egoismo: body guard, porte blindate, allarmi, muri di cinta. Non farsi ingannare dalle manifestazioni benefiche “esclusive”, come il Galà della Croce Rossa o Convivio, quelle sono prove muscolari, parate del money pride.

mi corre l’obbligo

febbraio 15, 2017

lod

L’altro giorno ho sentito dire Mi corre l’obbligo. Era da un sacco che non mi capitava. A me piacciono queste espressioni date per spacciate e che improvvisamente risorgono dal niente. Certo ci vuole il physique du rôle per pronunciarle: fronte spaziosa, occhiali e portamento eretto, poi un outfit di conseguenza, Church lucide e loden, e l’occasione adatta, tipo una conferenza stampa ministeriale.

un idiota tutto d’un pezzo

febbraio 14, 2017

adinolfi

la concorrenza è l’anima de li mortacci

febbraio 13, 2017

nicola

Nicola Lagioia fa irruzione negli uffici dell’Associazione Italiana Editori dopo aver saputo che il Salone del Libro di Milano si svolgerà un mese prima di quello di Torino.

lo yin e lo yang dell’arte

febbraio 13, 2017

mf

L’arte maschia: Masaccio, Caravaggio, Burri, Bacon, Vedova, Uncini

L’arte femmina: Gentile da Fabriano, Masolino da Panicale, Klimt, Chagall Georgia O’Keeffe

il movimento senza palla

febbraio 11, 2017

mattotti

Il movimento senza palla dei personaggi di un romanzo è fondamentale. In quelle costruzioni a dittico in cui si narrano due vite che scorrono parallele per incontrarsi solo alla fine (tanti Houellebecq per esempio, o l’ultimo Scarpa), e in cui si procede per ellissi e salti temporali, per episodi salienti avvenuti a distanza di anni uno dall’altro, bisogna saper gestire e far intuire con poche battute anche i movimenti dei personaggi non ripresi dal narratore (tipo Noodles che alla domanda: “Che hai fatto in tutto questo tempo?”, risponde: “Sono andato a letto presto“).

Volante 1 a volante 2

febbraio 10, 2017

nomentana-755x515

Sette anni fa, appena trasferito a Roma, chiesi alla mia donna di accompagnarmi a vedere l’angolo fra via Nomentana e Monte Sacro, che dai tempi di Renzo Arbore in tv mi aveva sempre incuriosito. Era il primo posto che volevo visitare della capitale e restai molto deluso scoprendo che non esisteva.