In memoria di un istante

20170401_210344

L’immenso cimitero temporale di ogni esistenza. Ad plures ire, dicevano i latini. Morire come andare dai più, unirsi alla maggioranza. E allora rifugiarsi nella memoria, nei ricordi trascritti su un taccuino come piccole lapidi di una felicità inattesa. Già, ma come restituire una scintilla della bellezza intravista al tramonto dalla mia casa in via Enrico Toti, un tramonto che somigliava a una pianta carnivora, dopo la nevicata di giovedì 3 marzo 2005?

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: