prove d’orchestra

rennes

L’anima ancora sepolta“, diceva Hippolyte Taine del neonato di Rennes. Eppure è viva quell’anima, c’è tutto un mondo dietro quelle piccole palpebre chiuse. Pare infatti che i neonati sognino già, e sognino spesso. Sono sensazioni più che immagini e storie, semplici impulsi elettrici di attività neuronali, come se in qualche modo quel cervellino si stesse allenando a compiere operazioni più complesse, come un’orchestra che accorda gli strumenti e prova qualche nota prima di arrivare all’esecuzione della sinfonia.

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: