Archive for ottobre 2017

Viaggio al termine del paesaggio

ottobre 30, 2017

FB_IMG_1508532450196

E ora che avevo cominciato

a capire il paesaggio:

“Si scende”, dice il capotreno.

“È finito il viaggio”.

(Giorgio Caproni, Disdetta)

Annunci

Le storie

ottobre 29, 2017

FB_IMG_1509039326848

La nebbia

ottobre 28, 2017

FB_IMG_1509182593999

La chiamano nebbia, se la coccolano, te la mostrano, se ne gloriano come di un prodotto locale. E prodotto locale è. Solo, non è nebbia. No, la nebbia è semmai nelle campagne, viene su dalle rogge fumiganti che vanno ad allagare le marcite, sì da consentire anche dieci tagli di fieno l’anno, e infatti ha odore di stalla, questa nebbia che trovi fuori di città. Ma dentro non è nebbia. È semmai una fumigazione rabbiosa, una flatulenza di uomini, di motori, di camini, è sudore, è puzzo di piedi, polverone sollevato dal taccheggiare delle segretarie, delle puttane, dei rappresentanti, dei grafici, del P.R.M., delle stenodattilo, è fiato di denti guasti, di stomachi ulcerati, di budella intasate, di sfinteri stitici, è fetore di ascelle deodorate, di sorche sfitte, di bischeri disoccupati.

(Luciano Bianciardi, La vita agra, 1962)

Come si scrive un finale

ottobre 27, 2017

20171020_092924

“E sebbene in cuor suo avesse già preso una decisione, continuò a pensare per il gusto di pensare, scegliendo e spiegandosi le ragioni di quella decisione, finché l’alba cominciò a strofinarsi gli occhi contro la finestra, sui capelli di Giulia addormentata, e la magnolia nel cortile si stagliò imprecisa, come un futuro che si condensa nel presente, s’indurisce a poco a poco, adotta la propria forma diurna, l’accetta e la difende e la condanna alla luce del mattino” (Julio Cortázar, Ottaedro)

Uomini e cani

ottobre 16, 2017

20170926_010042

I cani sono migliori delle persone che dicono che i cani sono migliori delle persone. (Willie Pejote)

Vite a rendere

ottobre 11, 2017

unnamed

A nessuno augurerei di essere me. Solo io riesco a sopportarmi. Sapere tanto, avere visto tanto e non dire niente, quasi niente.”  (Robert Walser)

Come la naja

ottobre 10, 2017

FB_IMG_1507590039772

Ho sempre pensato alla mia vita come alla naja, qualcosa che si spera passi presto e nel modo più indolore possibile.

Mi sa anche Shakespeare

ottobre 9, 2017

20171008_105435

Scrittori

ottobre 7, 2017

20171008_004620

Chapeau

ottobre 2, 2017

ZPUXTAEX5144-khbC-U1101375977658zDH-1024x576@LaStampa.it

“Ci si sfila dal mondo così,

come da un vestito stanco delle feste,

quando viene la sera.”