l’arte che ci guarda

Questo video ritrae le persone che a New York sono andate a vedere il Salvator Mundi attribuito a Leonardo. E’ una galleria di sguardi bellissima, tutti molto diversi, alcuni anche provocatori, quasi di sfida, come a dire “non mi freghi”.

Penso a una donna agée col cappello e le braccia conserte, e me la immagino ricca e annoiata (ma chi vive a manhattan è per forza di cose ricco, col costo delle case e della vita lì, e pure molto disincantato per la consapevolezza di trovarsi al centro del mondo, dove succedono le cose). Poi sì c’è pura la prona devozione, ma in generale sono portato a credere che l’emozione su certi volti e perfino le lacrime non siano provocate da un malinteso surrogato della religione, ma da una sorta di abbandono fiducioso, di ripiegamento su di sé, che è quello che produce sempre la visione della grande arte.

Ma è davvero grande arte? L’attribuzione del quadro è molto contestata e il suo stato di conservazione non buono, ma in ogni caso ha alcuni dettagli incontestabilmente belli, degni di Leonardo, come la mano benedicente, se no non si spiegherebbe il parere favorevole di molti esperti e la sua stessa aggiudicazione record, per non parlare del pentimento del pollice e della sua superiorità rispetto alla ventina di copie esistenti, che lo qualifica come originale, seppur demandato ad altri (il Boltraffio?) per buona parte.

E comunque il vero spettacolo sono le persone che lo guardano, le emozioni che tradiscono.

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: