Archive for the ‘citazioni’ Category

Dead word walking

novembre 3, 2017

FB_IMG_1509408810279

“la tristeza espectral de la palabra escrita”
(José Ortega y Gasset)

Annunci

Viaggio al termine del paesaggio

ottobre 30, 2017

FB_IMG_1508532450196

E ora che avevo cominciato

a capire il paesaggio:

“Si scende”, dice il capotreno.

“È finito il viaggio”.

(Giorgio Caproni, Disdetta)

La nebbia

ottobre 28, 2017

FB_IMG_1509182593999

La chiamano nebbia, se la coccolano, te la mostrano, se ne gloriano come di un prodotto locale. E prodotto locale è. Solo, non è nebbia. No, la nebbia è semmai nelle campagne, viene su dalle rogge fumiganti che vanno ad allagare le marcite, sì da consentire anche dieci tagli di fieno l’anno, e infatti ha odore di stalla, questa nebbia che trovi fuori di città. Ma dentro non è nebbia. È semmai una fumigazione rabbiosa, una flatulenza di uomini, di motori, di camini, è sudore, è puzzo di piedi, polverone sollevato dal taccheggiare delle segretarie, delle puttane, dei rappresentanti, dei grafici, del P.R.M., delle stenodattilo, è fiato di denti guasti, di stomachi ulcerati, di budella intasate, di sfinteri stitici, è fetore di ascelle deodorate, di sorche sfitte, di bischeri disoccupati.

(Luciano Bianciardi, La vita agra, 1962)

Come si scrive un finale

ottobre 27, 2017

20171020_092924

“E sebbene in cuor suo avesse già preso una decisione, continuò a pensare per il gusto di pensare, scegliendo e spiegandosi le ragioni di quella decisione, finché l’alba cominciò a strofinarsi gli occhi contro la finestra, sui capelli di Giulia addormentata, e la magnolia nel cortile si stagliò imprecisa, come un futuro che si condensa nel presente, s’indurisce a poco a poco, adotta la propria forma diurna, l’accetta e la difende e la condanna alla luce del mattino” (Julio Cortázar, Ottaedro)

Vite a rendere

ottobre 11, 2017

unnamed

A nessuno augurerei di essere me. Solo io riesco a sopportarmi. Sapere tanto, avere visto tanto e non dire niente, quasi niente.”  (Robert Walser)

Chapeau

ottobre 2, 2017

ZPUXTAEX5144-khbC-U1101375977658zDH-1024x576@LaStampa.it

“Ci si sfila dal mondo così,

come da un vestito stanco delle feste,

quando viene la sera.”

Proscioglimenti

settembre 23, 2017

20170129_162912.jpg

“In ogni caso, quale miglior dono possiamo sperare che l’essere insignificanti, quale maggior gloria per un Dio che quella di essere prosciolto dal mondo?”  (JLB, Discussione, 1931)

oblivion

settembre 15, 2017

burton

Grandi sono i tesori dell’oblio, e innumerevoli gli ammassi delle cose in uno stato prossimo al nulla: molto di più è sepolto in silenzio di quanto sia ricordato, e i più sterminati volumi non sono che epitomi di quanto è avvenuto.
(Thomas Burton, Hydriotaphia, 1658)

per il centenario della fontana

agosto 22, 2017

fontana-marcel-duchamp-307479

“L’atto di Duchamp è in sé infinitesimale, ma a partire da lì tutta la banalità del mondo entra nell’estetica e, inversamente, tutta l’estetica diventa banale.”

(Jean Baudrillard, Il complotto dell’arte)

il soffio

agosto 10, 2017

coup

Forse la vita è davvero
quale la scopri nei giorni giovani:
un soffio eterno che cerca
di cielo in cielo
chissà che altezza.

Antonia Pozzi, Prati