Archive for the ‘spigolature’ Category

dillo coi libri

giugno 4, 2019

suona

Una delle più toccanti figure di pirla della letteratura universale, racconto molto amato da Kafka che ne consigliava la lettura a Felice Bauer, una specie di messaggio in codice.

Annunci

Tutti et ciascheduno li libri

giugno 3, 2019

IMG_20190410_111828

Tipi di selfie

maggio 29, 2019

IMG_20190427_130212

Il dativo etico è il selfie linguistico (“dove mi andavi con la moto?”), così come il sovranismo è il suo correlativo politico (e la tv di Zoro quello mediatico, col suo faccione perennemente in primo piano come stigma).

Diventare un personaggio

maggio 5, 2019

IMG_20190505_153728

la madonna del lattex

aprile 10, 2019

jean-fouquet

come può essere perversa l’arte sacra, dalla guaina in lattex dei cherubini al seno rifatto della madonna.

Letteratura canora

febbraio 8, 2019

IMG-20190208-WA0004

Un uomo pieno di se

gennaio 23, 2019

casa Testori

dicembre 2, 2018

testori1testori2

Com’è bella casa Testori a Novate Milanese. Il davanti è proprio da Novate: il precetto borromeiano di non ostentare diventa quasi ascetico, potrebbe essere la casa di un tappezziere brianzolo, anzi il suo laboratorio, poi entri e scopri il retroprospetto, la parte a cui accedono solo gli intimi, il giardino spettacolare, insospettabile, il vialetto sinuoso di ghiaia, l’architettura che osa rompere l’ortogonalità…

Il mondo sub specie Murgiae

novembre 30, 2018

IMG-20181129-WA0006

Il Sundance Film Festival 2019 ha annunciato di aver selezionato 112 lungometraggi che rappresentano 33 paesi e 45 cineasti esordienti, il 53% dei quali donne, il 41% persone di colore e il 18% che s’identifica come LGBTQIA +.

(A proposito di quel +, io proporrei di estendere l’acronimo anche alle categorie dei rosci, degli astemi e dei figli adottivi, spesso bersaglio di dileggio gratuito).

Racchette

novembre 29, 2018

pallacorda-copertina-860x484

Questa è una racchetta da pallacorda dipinta dal Tiepolo ne La morte di Giacinto (Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid). Sembra una Donnay Allwood, come quella che usava Bjorn Borg, o una Wilson, insomma quelle racchette da tennis che ora espongono i negozi chic di abbigliamento sportivo per far credere che hanno una tradizione. Roba vintage insomma, di fine anni 70 o primi Ottanta. Invece questa racchetta è del XVIII secolo, e probabilmente Caravaggio ne adoperò una simile il fatidico 28 maggio 1606 (cioè circa un secolo prima) contro Ranuccio Tomassoni da Terni, poco prima di ammazzarlo.