Archive for the ‘spigolature’ Category

il test del marshmallow

giugno 22, 2017

lenotre

Presente il test del marshmallow? Quell’esperimento di psicologia comportamentale in cui si dava un marshmallow a dei bambini di 4 anni chiedendogli di non mangiarlo per un quarto d’ora e promettendogli in cambio un secondo marshmallow? Intendeva misurare la nostra capacità di autocontrollo, quanto siamo capaci di resistere alle tentazioni, e pare che sia un preciso indicatore di che tipo di adulti saranno quei bambini, perché i più resistenti avranno voti migliori a scuola, un quoziente intellettivo superiore e guadagneranno di più nel loro lavoro rispetto agli altri, ai cedevoli. Eppure, forse perché so con certezza che avrei scelto di mangiarlo subito il dolcetto, se penso alle tentazioni mi vengono in mente gli aforismi di Oscar Wilde, e mi sento un po’ meno sfigato.

farsi i film

giugno 20, 2017

man

Il personaggio letterario in cui mi riconosco di più è il protagonista della XXV centuria di Manganelli, lo scapolo che crede di aver ucciso sua moglie, poi si ricorda che è scapolo, allora si chiede perché non ha una moglie. ce l’hanno tutti, chi è lui, un cane rognoso? perché sua moglie è riuscita a non farsi sposare? che puttana, dice, e cerca la chiave di casa in tasca, lacrimando con una smorfia di disprezzo.

la cognizione del colore

giugno 19, 2017

rothko

Figure di riferimento

giugno 12, 2017

dec-01

L’impegno sociale, che lui riteneva disonorante” (Brassaï parla di Breton, in Conversazioni con Picasso, edito da Allemandi)

statistiche

giugno 7, 2017

bacio

Le statistiche, “queste fredde megere dei nostri tempi” (così le chiamava Manganelli), sono come i lampioni per un ubriaco: servono più come sostegno che per fare luce, e infatti ci si appoggia a loro soprattutto per trovare conforto e assoluzione alle proprie debolezze. Per esempio citando la frequenza dello stesso reato commesso per scagionarsi, o pretendendo di desumere il valore di un prodotto artistico dal suo successo (l’audience per una serie, l’affluenza a una mostra, il botteghino per un film). Il messaggio in entrambi i casi è simile: non è grave dato che lo fanno in tanti (evadere le tasse, saltare le code, parcheggiare in doppia fila, non fare la differenziata), e non è brutto dato che lo leggono (vedono, applaudono) in tanti. La qual cosa conferma che morale ed estetica vanno sempre a braccetto, tanto nei giudizi (bello come un angelo, brutto come il peccato) quanto nei pregiudizi.

La Boole dell’acqua calda

giugno 6, 2017

George_Boole

Tutta colpa di Boole. George Boole.

Io pensavo fosse una perversione solo nostra, tipo guelfi e ghibellini, Coppi e Bartali, panettone o pandoro, e invece no, è un problema mondiale che riguarda tutti per via di quel tizio lì. Basta vedere la formazione dei trending topics su twitter, come si sviluppano, le contrapposizioni che generano, le tifoserie.

Sì, è tutta colpa di Boole, il matematico inglese dell’800 considerato il padre dell’informatica, perché a furia di smanettare su internet abbiamo finito per introiettare le stesse logiche di un pc, il sistema binario basato sulla sua algebra astratta ed elementare, in cui tutti i componenti sono a due stati (sì/no, on/off, vero/falso, mi piace/non mi piace) e le informazioni sono rappresentate mediante le cifre 0 e 1.

Tertium non datur, neanche per sbaglio, ecco perché per qualsiasi argomento in discussione sembra che esistano solo due opzioni praticabili: pro o contro, e la categoria della complessità va a farsi benedire. Ciononostante, la tentazione di schierarsi ugualmente a volte è fortissima, e va di pari passo con la consapevolezza che se partecipo a uno di quei dibattiti tutta la ciurma delle mie negre ombre junghiane prenderà il sopravvento, ed io, come Benito Cereno, so fin dall’inizio che a salvarsi sarà la parte più idiota di me. Petaloso, i vaccini, la scarcerazione di Riina…

prove d’orchestra

giugno 5, 2017

rennes

L’anima ancora sepolta“, diceva Hippolyte Taine del neonato di Rennes. Eppure è viva quell’anima, c’è tutto un mondo dietro quelle piccole palpebre chiuse. Pare infatti che i neonati sognino già, e sognino spesso. Sono sensazioni più che immagini e storie, semplici impulsi elettrici di attività neuronali, come se in qualche modo quel cervellino si stesse allenando a compiere operazioni più complesse, come un’orchestra che accorda gli strumenti e prova qualche nota prima di arrivare all’esecuzione della sinfonia.

Vico Crema

maggio 24, 2017

vico

Vico Crema, l’indirizzo di una delle case chiuse più note di Savona, frequentata anche dal giovane poeta Camillo Sbarbaro, un eldorado infantile e goloso dove ai primi del Novecento si davano appuntamento i desideri e le vergogne degli uomini.

il miglior assolo vocale della storia della musica

maggio 19, 2017

clare

«Il 21 gennaio 1973 venni invitata allo studio 3 di Abbey Road. A malapena avevo sentito parlare dei Pink Floyd. La canzone che dovevo eseguire si sarebbe chiamata The Great Gig in the Sky e l’album – forse! – The Dark Side of the Moon. La band mi fece sentire questa sequenza scritta dal tastierista Richard Wright. “Non cantare nulla“, mi dissero. “Improvvisa“. Immaginai la mia voce come una chitarra solista e mi sentii come una Gospel Mama. Dopo poche registrazioni il gruppo era soddisfatto e potei tornare a casa con la retribuzione che mi spettava. Era domenica e presi paga doppia: per tre ore di lavoro, 30 sterline […] A parte David Gilmour, gli altri componenti della band sembravano terribilmente annoiati da tutta quella storia del disco. Mi dissi: “Questa registrazione non vedrà mai la luce!“»

(Claire Torry)

Cecità ricorrenti.

maggio 11, 2017

download

Quattrocento anni fa Lope de Vega lamentò lo stato in cui versava la letteratura castigliana, dopo un periodo di splendore. Dimenticò la circostanza che lui era vivo, che lo era pure Quevedo e che pochi anni prima era uscito il Chisciotte, che aveva già letto. I grandi libri e i grandi autori non sono facili da riconoscere subito, e la tendenza a lamentarsi e a rimpiangere il passato è tipica di ogni epoca, da Marco Aurelio in poi.