Posts Tagged ‘George Steiner’

il calco di un’assenza

giugno 10, 2017

shadow

A me piacciono le delocazioni di Claudio Parmiggiani, che ricordano gli aloni lasciati dai quadri tolti dalle pareti dopo un trasloco; Lost in la Mancha, il backstage di un film inesistente (ma pare che Terry Gilliam lo stia finendo dopo diciassette anni); la Prefazione alle mie opere future del medico-scrittore Giovanni Rajberti, fors’anche perché a Monza io abitavo nella via a lui intitolata; e l’Azione Parallela de L’Uomo senza qualità di Musil; le Confessioni di un ottuagenario che non diventerà mai, dato che Ippolito Nievo morirà molto prima; e il libro di George Steiner intitolato I libri che non ho scritto; poi il verso di e.e. cummingsMy life resembles something that has not occurred“, e gli artisti come Leonardo da Vinci, quelli più interessati ai progetti che alla loro realizzazione.

Annunci

Grammatiche della ricreazione

maggio 14, 2016

IMG_5058

Queste righe le scrisse Giorgio Manganelli dopo aver finito la prima stesura di Hilarotragoedia, quando viveva in via Gran Sasso 38 a Roma presso la famiglia Magnoni. Se potessi andare indietro nel tempo mi piacerebbe fare un salto in quel momento preciso, vedere l’atto di nascita di un grande scrittore. Non sarebbe la mia prima scelta in assoluto, ma sarei curioso di assistere a quell’istante fondativo, a quell’emozione così consapevole. Tuttavia, salvo rari casi come questo, io resto più attratto dalle pause e dagli inciampi di una biografia, che non dai suoi momenti capitali, dalle “scelte irrevocabili”. Insomma, lascio volentieri a Steiner il piacere di baloccarsi con le grammatiche della creazione, e mi accontento di porre mano a quelle, ben più sottili e impervie, della ricreazione.