Posts Tagged ‘#metoo’

Scuse bifronti

settembre 4, 2018

images

Il movimento #metoo non mi piace per diverse ragioni: la scarsa autorevolezza delle sue paladine, il principio ispiratore della presunzione di colpevolezza dei molestatori, i processi sommari e le condanne esemplari basate su accuse di episodi risalenti anche a decenni prima, espresse con un tweet o in un’intervista, il rifiuto del garantismo come “una cosa antiquata, ottocentesca” (Asia Argento dixit), e gli odiosi boicottaggi nei confronti dei cineasti più chiacchierati come Woody Allen. C’è un fanatismo religioso in questo femminismo dei cancelletti che mi spaventa e preoccupa, perché ambisce a essere prescrittivo erga omnes, cioè anche nei confronti di chi non la pensa in quel modo. È il caso del recente annuncio di Amazon Prime di non voler più distribuire l’ultimo film di Allen (A rainy day in New York), a causa del sospetto che grava da anni sulla sua persona di aver molestato una figlia adottiva, cosa per la quale peraltro non fu mai condannato.FB_IMG_1536265343461 Di fondo c’è l’illusione di poter normare dei rapporti in cui regna l’ambiguità, e le illusioni sono pericolose perché prive di difetti, come lo slogan It’s a dress not a yes, rivolto agli uomini che scambiano un vestito scollato per un via libera. E’ impossibile determinare con precisione e previamente la volontà di due adulti consenzienti che stanno per scopare. Quell’ambiguità, quella zona grigia e inesplorabile è la ragione di tanti fraintendimenti ma anche dell’attrazione irresistibile che ci spinge gli uni verso gli altri. Di più, quell’ambiguità è qualcosa di costitutivo e ineliminabile. Come pare che dicesse sempre quel sex symbol di Sean Connery alle sue Bond girls poco prima di girare una scena di nudo: “scusa se mi eccito, e scusa se non mi eccito“.

Annunci

Superstar

aprile 19, 2018

Isabella-Rossellin_3138384k

The person that raped me — I was 15 or 16, he was a year older than I, why would I dig out this story 48 years later? What if people start to say, “No, you have to say the person’s name?” I don’t know what happened to him. He might be married. He might have children. I am a superstar in Italy, if I said who did this, I would destroy him.

(da qui)

la forza di una leader

febbraio 2, 2018

asia

Come far diventare la via Cassia “periferia”. E quindi accreditarsi come una del popolo, impegnata, vicina agli umili, che sa il prezzo di un litro di latte. Di contro alle altre, che vivono in “centro”.

la misoginia di 007

gennaio 30, 2018