Posts Tagged ‘Robert Walser’

Domande impertinenti

marzo 19, 2018

download

Durante un party a casa dell’editore Samuel Fischer, a Berlino, Robert Walser, probabilmente alticcio, chiese a Hugo von Hofmannsthal, che pur ammirava: “Scusi, non potrebbe scordarsi per un attimo di essere famoso?”

Annunci

Vite a rendere

ottobre 11, 2017

unnamed

A nessuno augurerei di essere me. Solo io riesco a sopportarmi. Sapere tanto, avere visto tanto e non dire niente, quasi niente.”  (Robert Walser)

il mio lato Barnum

marzo 23, 2017

glass

Tenere un blog è una scelta aventiniana, e da questa posizione defilata si comprende più facilmente la smania di pubblicare di molti sans papier, gli aspiranti scrittori. Non è tanto questione di mirare a uno spazio di notorietà, di prendere la tessera del club esclusivo, quanto piuttosto di voler entrare in un discorso culturale, di essere riconosciuto come un interlocutore. Lo so, bisognerebbe fregarsene, rinunciare a tutto, comprese le proprie idee, la voglia di confrontarsi, il nome, darsi all’anonimato con passione fino alla soglia dell’invisibilità, vagheggiare la condizione infima di un bottone come Robert Walser, ma quello che mi frega, o forse mi salva, è il mio lato Barnum.

diagnosi

luglio 23, 2016

wal

Stuporosa catatonia“. Questa fu la diagnosi medica per l’internamento di Robert Walser nel manicomio di Herisau.